La nascita della Transport Service

Nell’ambito dell’attività a favore dell’autotrasporto e della continua promozione dell’associazionismo, su iniziativa della Confartigianato Trasporti Marche, il 17 marzo 1996, i trasportatori marchigiani hanno deciso di dotarsi di una apposita società di servizi puntando sulla territorialità e quindi sulla partecipazione diretta degli autotrasportatori alla gestione delle proprie iniziative. Ribaltando l’impostazione che altre organizzazioni di categoria avevano adottato, puntando su strutture già esistenti di carattere nazionale, nasce la Transport Service Scarl.
Gli obiettivi che la struttura si era data erano  l’esigenza di sviluppare acquisti collettivi, perché singolarmente le piccole imprese, anche se costituite in forme consortili, non potevano accedere a questi benefici.
Il primo servizio erogato è stata, la fornitura delle tessere viacard e degli apparati telepass ai soci della struttura a condizioni di pagamento dilazionato tramite la Società Autostrade per l’Italia. Sono poi stati stipulati importanti accordi di collaborazione con i due principali istituti di credito marchigiani, Banca Popolare di Ancona e Banca delle Marche, per favorire un più agevole rapporto tra imprese e sistema bancario.
Alla fine del primo triennio di attività, nel 1998 i soci sono circa 400 con circa 1.500 automezzi ed un fatturato di circa 10 miliardi. Nasce quindi l’esigenza di dotarsi di una sede facilmente accessibile agli autotrasportatori, individuata nella zona antistante la Raffineria Api di Falconara Marittima, in via Fiumesino.
Vengono avviati nel corso degli anni seguenti, spesso su segnalazione degli stessi associati, ulteriori servizi, per completare una vasta gamma di opportunità di risparmio da poter offrire alle aziende di trasporto.
Nel gennaio del 2004 la Transport Service, registrando una ulteriore e costante crescita a livello di associati e di fatturato, decide di acquistare l’attuale sede sociale, trasferendosi da Falconara Marittima a Camerata Picena in Via Galvani 3 frazione Piane, un punto centrale fra il casello della A14 e il nascente interporto delle Marche. Una struttura di 240 metri distribuita su due livelli attrezzata con sala riunioni, facilmente raggiungibile dagli associati. Un investimento deciso dell’assemblea e dal management sia per capitalizzare la società che per ridurre i costi di gestione della stessa.
La Transport Service è attenta anche al sociale, infatti grazie alla sensibilità dei soci ha partecipato con convinzione al progetto sociale “Pro Etiopia” portato avanti dalla Confartigianato di Ancona e dalla Confartigianato nazionale per realizzare una scuola di mestieri. La Transport Service ha offerto un contributo che ha permesso di acquistare un mezzo di trasporto per la missione di Soddo Hosanna gestita dai frati Cappuccini e per l’acquisto di attrezzature per la scuola.